Marco Costa nuovo capoallenatore femminile del Basket Pegli

Il Basket Pegli sceglie Marco Costa in qualità di nuovo capoallenatore femminile. Già guida bluarancio per la squadra maschile in C Silver nella stagione 2018/2019, con il raggiungimento del sesto posto in regular season e la qualificazione ai playoff, Costa affronterà una nuova stimolante sfida prendendo il posto del dimissionario Ezio Torchia. Seguirà le squadre di serie B, Under 18 e Under 16.

“In primo luogo, la nostra dirigenza intende ringraziare Ezio Torchia per il grande lavoro svolto in questi anni, culminato in tanti traguardi a livello nazionale  come i due bronzi vinti con le Under 14 e le Under 16 negli ultimi due campionati o la convocazione azzurra di Matilde Pini – afferma Antonella Traversa, presidente del Basket Pegli – Siamo felici di poter contare sulla collaborazione di Marco Costa, persona molto legata ai nostri colori e tecnico di grandi capacità, e siamo sicuri di poter garantire continuità al nostro progetto di valorizzazione del  settore femminile”.

Questo il pensiero espresso da Marco Costa, presentato ufficialmente ieri alle ragazze. “Sono molto contento per la proposta ricevuta dalla Presidente e credo per me possa essere non solo un’occasione ma anche una sfida. È stato veramente veloce e facile accettare nonostante mi fossi imposto di stare fermo per questa stagione – afferma Costa – Penso che l’attività sia molto stimolante per il percorso fatto finora e per gli obiettivi del gruppo. Non nascondo le difficoltà che mi trovo ad affrontare essendo per me la prima esperienza con un gruppo femminile, a stagione in corso e dovendo affrontare campionati poco conosciuti. Trovo però un buon gruppo e uno staff preparato che sicuramente mi aiuterà a superare questi ostacoli”.

Serie C Silver: Ardita-Pegli 60-67

Seconda vittoria di fila in trasferta per il Basket Pegli. Dopo il trionfo contro Sestri, serve un over time per regolare l’Ardita Juventus, diretta concorrente per la salvezza.

Inizio, sicuramente, non da ricordare per i viaggianti che costruiscono anche buone soluzioni di tiro ma con scarse percentuali realizzative; difensivamente qualche rimbalzo concesso di troppo e una situazione falli che non permetteva la massima aggressività portava il punteggio sul 33-22 all’intervallo. Ripresa con cambio di spartito per gli uomini di Mario Conte, che subito fanno notare la diversa determinazione nel voler portare a casa l’incontro; la difesa produce palle recuperate che lancia con più continuità i contropiedi arancio, il match è di nuovo in equilibrio.

L’esperienza dei padroni di casa riporta l’inerzia a favore Ardita che 2 bombe pesanti, ma i giovani pegliesi non mollano ed impattano sul 58-58 al 40esimo. Nell’overtime la maggiore freschezza fisica fa la differenza, Ardita non ne ha più mentre i nostri continuano a correre, e con un 2-9 portano a casa il match.

Così coach Conte. “Era una partita importante e allo stesso tempo molto complessa, infatti nella prima parte siamo stati molto nervosi e poca fiducia nonostante abbiamo costruito delle buone azioni. Sono stati proprio questo i punti che abbiamo esortato nello spogliatoio e si è visto poi in campo. È stata una vittoria di gruppo, perché l’apporto e la voce dei ragazzi in panchina, che in determinati momenti non erano coinvolti in prima persona in campo, ha fatto la differenza dando molta forza a chi era dentro. È un aspetto molto importante di cui c’è da essere solo felici”.

A.S.D. Ardita Juventus-Basket Pegli Porto Petroli Genova 60-67
(17-12/16-10/14-22/11-14/2-9)
A.S.D. Ardita Juventus: Carena 5, Frigerio 5, Rossi, Revetria 11, Borghini, Cavallaro 17, Mancini 1, Vezzuto 6, Cevasco, Ferrari 10, Demarte 3, Strocchio 2. All.re Chiesa.
Basket Pegli Porto Petroli Genova: Bochicchio, Penna 18, Zaio A. 1, Schivo 10, Nsesih 13, Meneguz 2, Schiano, Mannarini 2, Mozzone A. 18, Zaio M., Grillo 3, Belotti. All.re Conte.