Under 18 – Bella esperienza per gli arancio blu a Carrara

Dopo la bruciante sconfitta in 2 gare nella semifinale contro CUS, la nostra u18 è impegnata sul parquet di Carrara per una due giorni di pallacanestro nel classico ponte del 25 aprile. Il torneo triangolare, con una formula interessante, vede i padroni di casa ospitare gli arancioblu e gli emiliani della Fulgor Fidenza. Per esigenze di tempo alcuni degli incontri disputati sono terminati dopo il terzo periodo di gioco.
Il match inaugurale mette di fronte Carrara e Pegli; la compagine di casa schiera una formazione inusuale a causa delle diverse assenze, i pegliesi si presentano con un roster composto in egual numero da u18 e u16.
La partita si gioca fin da subito a ritmi alti: Pegli dimostra fin dalle prime battute un valore tecnico maggiore, ma i gialloblù sono solidi e lottano su ogni pallone. I primi tentativi di allungo, di marca ospite, sono rintuzzati dall’efficacia a rimbalzo dei padroni di casa, che aggiungono anche un buon gioco corale.
Coach Piastra chiede ai suoi intensità e corsa in contropiede, uniti ad una maggior responsabilità difensiva individuale: questi tre fattori costituiranno il leitmotiv di tutto il torneo per i pegliesi. Gli ospiti sembrano in effetti, almeno a tratti, riuscire nelle richieste della propria panchina e controllano la partita.
Il vantaggio in doppia cifra accumulato nel terzo periodo viene annullato pericolosamente dalla rimonta di Carrara che si fa sotto, ma non riesce a impensierire i pegliesi, che portano a casa la partita con il punteggio di 57-52.
Dopo un’ora di riposo in tribuna è il turno di Fidenza, che ha appena perso in modo rocambolesco contro i toscani. La stanchezza accumulata nel primo incontro si fa sentire più negli emiliani che nei liguri e ancora una volta il Pegli parte meglio. Subito doppia cifra di vantaggio per gli arancioni, grazie ad un ottima produzione in contropiede. Fidenza non ci sta a perdere la seconda partita in un giorno e torna a -7, ma viene ricacciata indietro e non risale più. Il terzo ed ultimo periodo è semplice amministrazione e Pegli porta a casa la seconda vittoria in poche ore, con un confortante 63-44.
Ad aprire il secondo giorno di gare è la rivincita contro Fidenza, che sembra destinata ad essere la “cenerentola” del torneo. Gli emiliani però scendono sul parquet con grande grinta e voglia di vincere e dall’inizio si capisce che per batterli bisognerà sudar+La partita a larghi tratti si allontana dalla pallacanestro, caratterizzata da ripetuti contrasti duri e non sanzionati. Pegli, troppo soft, fatica a trovare spazi in attacco e non è lesta ad adeguarsi al metro arbitrale in difesa. Grazie ad un forte lavoro a rimbalzo Fidenza produce il decisivo strappo a pochi minuti dalla fine, gli arancioblu ricuciono con coraggio, ma si fermano a 2 punti dal completare rimonta. Il punteggio finale non rispecchia il valore delle squadre in campo, ma i pegliesi non hanno avuto la scaltrezza di adattarsi alla non pallacanestro degli avversari.
Il rematch contro Carrara, che nel frattempo, recuperati diversi dei propri titolari, ha liquidato nuovamente Fidenza, diventa una sorta di finale. Gli arancioblu sono rimasti con poca benzina nel serbatoio e si vede fin dalla palla a due: 11-1 il parziale dei padroni di casa per aprire la gara. Con l’apporto della panchina il Pegli tenta di ricucire, ma ogni qualvolta si riavvicina sono bravi i carraresi a ristabilire uno scarto in doppia cifra.
All’intervallo però c’è ancora partita; due triple consecutive in avvio di terzo quarto riducono il gap a 4 punti, ma Carrara scappa di nuovo. Nel quarto periodo il punteggio si dilata fino al 68-48, ma una reazione d’orgoglio degli arancioblu produce un parziale di 20-5 che fa sudare freddo i padroni di casa. Niente da fare però per il Pegli che cede 73-68 e ottiene la seconda piazza.
Torneo da ritenersi soddisfacente, al di là del rammarico di una vittoria davvero possibile e sfumata per piccoli dettagli. In ogni caso i ragazzi hanno avuto la possibilità di mettersi alla prova in partite vere e per nulla semplici. Ora testa alla Coppa Liguria ed al lavoro in palestra. Un ringraziamento a coach Piastra ed al suo assistente Pozzi per la disponibilità e l’opportunità offertaci e alla società Audax Carrara per l’invito al torneo!

Carrara

Commento: Matteo Ferro

 

 

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>